Ma il Comune di Cesenatico ha fatto i test sui pini e sulle pinete?


area sosta camper cesenatico
area sosta camper cesenatico

Oggi dedichiamo questo nuovo post di Area Sosta Camper Cesenatico per parlare di un altro tema che testimonia il degrado a cui i cesenaticensi stanno divenendo sempre più assuefatti. Parliamo ovviamente del tema della caduta degli alberi, che ha rappresentato una vera e propria tragedia duranta la tempesta che ha colpito la città la settimana scorsa. Non è certo un fatto completamente nuovo per i cesenaticensi, che ormai si sono abituati a vedere alberi pubblici che cadono e che vengono abbattuti da tempeste, vento forte, piogge e nevicate. Ma certo è che la tempesta e, soprattutto, il vento di bora che ha colpito Cesenatico Sabato scorso (le raffiche di vento hanno addirittura raggiunto la velocità di 130 km/h) ha messo in evidenza l'ennesima pecca che contraddistingue la città di Cesenatico e la distanzia dal vicino Comune di Cervia. Se il Comune di Cervia è infatti famoso per la propria cura del verde pubblico e per le stringenti norme che riguardano l'abbattimento dei pini e di talune specie di albero in generale, a Cesenatico l'abbattimento degli alberi è un fenomeno estremamente normale e naturale, che è semplicemente regolato dalle leggi di Madre Natura. Vogliamo rispondere oggi ad una domanda ben precisa: perché a Cervia sono caduti meno pini e alberi che a Cesenatico, nonostante il Comune di Cervia sia costellato di pinete e pinetine?


area sosta camper cesenatico
area sosta camper cesenatico

Secondo noi di Area Sosta Camper Cesenatico la risposta è veramente semplice. Perché il Comune di Cervia spende molti più soldi nelle manutenzioni degli alberi! I pini sono probabilmente gli alberi meno indicati per le alberature stradali e sono estremamente pericolosi in caso di maltempo e di vento forte. Non è certo un fatto nuovo che i pini cadano e non è certo qualcosa di ascrivibile alla Amministrazione comunale di Cesenatico. Quello che scandalizza è che il Comune di Cesenatico è ben consapevole dei rischi che presentano i pini. Nell'Asilo Nido "Arcobaleno" di Cesenatico Ponente una intera sezione del giardino è proprio stata chiusa ai bambini perché i pini presenti nello Stradello Ciclo-Pedonale Darsena sono pericolanti (basta vedere lo stato delle loro radici che sono ormai in bella vista per via del passaggio delle macchine che abitualmente sostano e parcheggiano lungo lo Stradello Ciclo-Pedonale Darsena). La risposta al perché l'Amministrazione Comunale di Cesenatico non si dedica abbastanza alla manutenzione degli alberi è molto semplice e quasi scontata: mancano i soldi! Ogni volta che un problema si manifesta, l'Amministrazione Comunale di Cesenatico presenta sempre la stessa risposta: mancano soldi! Mancano soldi per la manutenzione delle strade e degli asfalti. Mancano i soldi per la manutenzione degli alberi e dei parchi pubblici. Mancano i soldi per programmare correttamente una stagione turistica decente con eventi significativi e in grado di portare turisti che spendano soldi nella nostra città. L'unica cosa per cui non mancano i soldi a Cesenatico sembra proprio che sia la costruzione di nuove aree sosta camper. I camperisti ormai sono diventati i padroni di Cesenatico e, a partire da quest'anno, possono godersi una area sosta camper Cesenatico nuova di zecca e proprio in prossimità della spiaggia libera di Cesenatico Ponente. Addirittura, per agevolare l'ingresso dei camper a Cesenatico, è stato realizzato un manto stradale di asfalto completamente nuovo lungo la via che costeggia Atlatica. Ma ovviamente dovete ricordare: per i camperisti il Comune di Cesenatico è disposto a spendere tutti i soldi necessari; mentre per i cesenaticensi non se ne parla proprio!


area sosta camper cesenatico
area sosta camper cesenatico

E portassero un po' di soldi, i camperisti sarebbero pure i bevenuti nella nostra bella città. Il vero problema è che i camper a Cesenatico finora hanno solo portato degrado, miseria e inquinamento. Manco fossero delle fighe nude e ci fosse Elettra Lamborghini nuda dentro un camper, il Comune di Cesenatico ha ben dimostrato per l'ennesima volta il proprio disprezzo per le prerogative e per gli interessi dei cesenaticensi, che, c'è da dire, nelle ultime elezioni comunali sono stati veramente presi all'amo in modo magistrale. E nell'indifferenza e nell'incuria che regna a Cesenatico, ormai in balia del meteo sia per l'economia sia per la propria sicurezza, noi cesenaticensi dobbiamo pagare fior di tasse per ancora non si è capito cosa!