Caos e inquinamento per la raccolta porta a porta a Cesenatico


area sosta camper cesenatico
area sosta camper cesenatico

Con l'inizio dell'Estate il Comune di Cesenatico, così come altri comuni in Emilia Romagna, ha avviato la raccolta porta a porta dei rifiuti, così chiamata perché, almeno nel progetto originario di Hera, i rifiuti urbani dovevano essere raccolti direttamente al domicilio del contribuente TARI. Ovviamente questo nuovo ed innovativo sistema di raccolta differenziata dei rifiuti urbani dovrebbe consentire di raggiungere determinati obiettivi ecologici, diminuendo da un lato la produzione dei rifiuti indifferenziati; e dall'altro rimuovendo i cassonetti dalle strade. In realtà questi obiettivi sono rimasti solamente sulla carta e sui progetti di comuni ed Hera, che, con tutta la furbizia possibile di questo mondo, ha fatto in modo di smarcarsi da ogni tipo di responsabilità connessa al ritiro dei rifiuti porta a porta. Ad oggi Hera non gestisce praticamente nulla della raccolta dei rifiuti urbani. I call center, che dovrebbero raccogliere le lamentele degli utenti, sono stati affidati in appalto ad aziende dislocate in tutta Italia e, giustamente, molte delle operatrici non conoscono neanche dove è situata la città di Cesenatico; mentre la raccolta fisica dei rifiuti è data in appalto ad imprese locali. Hera ha solamente il gravoso compito di riscuotere la tassa rifiuti. Nonostante i vaglia e le richieste di pagamento riescono sempre a raggiungere a mezzo posta le abitazioni dei contribuenti di Cesenatico; così non è per il personale addetto alla raccolta dei rifiuti urbani.


area sosta camper cesenatico
area sosta camper cesenatico

A Cesenatico Ponente, dove abbiamo condotto una piccola indagine, sia durante l'Estate sia durante questi primi mesi invernali, la raccolta dei rifiuti porta a porta è rimasta un vero e proprio miraggio. Si sono riscontrati dei veri e propri disagi tra i cesenaticensi residenti del quartiere di Ponente e molti lamentano addirittura che l'immondizia è rimasta in strada, in attesa del prelievo da parte degli addetti di Hera, anche per settimane. Come è possibile che una località baneare e di turismo intensivo come Cesenatico non sia dotata di un sistema efficiente di raccolta rifiuti porta a porta? E perché, soprattutto, il Comune di Cesenatico evita molto volentieri di discutere con Hera di queste evidente mancanze nel loro servizio? Forse perché Hera, in realtà, è una municipalizzata che non ha mai fatto una gara di appalto per ottenere il servizio? Forse perché, in barba a qualsiasi legge europea sugli appalti pubblici, la regione Emilia Romagna ha fatto carte false pur di continuare ad affidare ad Hera la gestione di molti servizi pubblici come la raccolta dei rifiuti urbani? Probabilmente è proprio così e gli interessi politici ed economici in gioco sono troppo alti per pretendere che la raccolta dei rifiuti avvenga in modo puntuale ed efficiente. Ma, si sa, nella nostra Regione Emilia Romagna toccare gli interessi di Hera è quasi impossibile. Nonostante il pessimo stato delle tubature dell'acqua, per via delle siccità molti Comuni della Riviera Romagnola sono stati colpiti da razionamenti ed addirittura molti concittadini hanno ricevuto multe poiché sorpresi a compiere un crimine gravissimo, ossia innaffiare il proprio giardino alle 7 di sera. E quale multa è stata fatta ad Hera per non avere mai fatto le necessarie manutenzioni per mettere in stato di efficienza le tubature idriche? La risposta è semplice: nessuna! Come diceva Shakespeare, "C'è del marcio in Danimarca"... ma anche a Cesenatico non scherziamo mica!


area sosta camper cesenatico
area sosta camper cesenatico

Hera sta diventando ogni anno che passa una macchina per fare soldi e poltrone per politici trombati e non più rieletti. I cittadini dell'Emilia Romagna sono diventati le slot machine dei nostri politici locali e non sembra proprio che questa triste tendenza sia destinata a cambiare nel breve periodo. Per quanto ci riguarda, noi di Area Sosta Camper Cesenatico continueremo a denunciare questi episodi di mala gestione da parte di Hera e del Comune di Cesenatico. Con la speranza, ovviamente, che qualcosa possa cambiare e che il nostro bellissimo Comune non diventi solamente un ricettacolo di dipendenti pubblici che, anziché lavorare per il bene della collettività, pensa esclusivamente a guardare video porno lesbo e giovani ragazze nude.