Alberi caduti a Cesenatico e conta dei danni dalla ultima alluvione


area sosta camper cesenatico
area sosta camper cesenatico

Dopo l'alluvione che ha colpito la città di Cesenatico sabato scorso, i danni arrecati dall'acquazzone alla città sono particolarmente ingenti, sia in termini di sporcizia (foglie cadute, rami secchi per le strade e nei giardini privati ecc.) sia in termini di alberi caduti che rappresentano delle vere e proprie situazioni di pericolo per l'incolumità pubblica. Il Comune di Cesenatico e soprattutto l'attuale Amministrazione Comunale sono stati particolarmente forti nell'esprimere l'importanza che il verde pubblico ha per la città, senza però fare un piano valido e credibile per la cura del medesimo. Il risultato attuale è quindi che diversi alberi nei parchi pubblici e lungo le strade versano nella incuria più totale e rappresentano quindi un vero e proprio pericolo alla incolumità di cose e persone nel caso in cui Cesenatico sia colpita da raffiche di vento forte e da alluvioni, come quella che abbiamo tutti visto Sabato scorso.


Abbiamo raccolto numerose testimonianze che parlano di alberi caduti su case, automobili o semplicemente lungo le strade. Per fortuna Cesenatico non ha subito la sorte che è toccata a Senigallia; ma la preoccupazione che qualcosa di simile possa accadere anche nella nostra città è quanto mai elevata. La città di Cesenatico, nonostante sia una località balneare molto rinomata nella Riviera Romagnola e nonostante le tasse elevate che colpiscono i cesenaticensi e i proprietari di seconda casa, versa in uno stato di generale incuria. Le vie principali, su cui transita la maggior parte del traffico urbano, sono costellate da buche, cunette e increspature nell'asfalto; gli alberi pubblici cadono ogni volta che incomincia a spirare vento forte da qualsiasi direzione; e i camper sono liberi di inquinare e di sporcare ovunque i camperisti decidano di sostare. Noi di Area Sosta Camper Cesenatico vogliamo mettere in luce queste vicende e sensibilizzare gli altri concittadini di Cesenatico sui pericoli che stiamo attualmente correndo. Sarà pur vero che nella nostra città abbiamo visto i fuochi di artificio ogni settimana, che Cesenatico è pure finita in televisione per un programma dedicato ai camperisti e agli amanti delle case su quattro ruote; ma, camper a parte, la vita per i cesenaticensi si rivela essere ogni anno sempre più difficile. Scelte urbanistiche sbagliate, incuria nella manutenzione delle strade e degli asfalti e alberi pericolanti sono diventati la normalità ai giorni nostri e uscire di casa quando tira vento forte diventa una cosa da avventurieri temerari.


area sosta camper cesenatico
area sosta camper cesenatico

Il Comune di Cesenatico ribatte che non ci sono i soldi. Che nonostante i tanti milioni di euro che pagano i turisti in imposta di soggiorno e i cesenaticensi in imposte sul reddito, mancano i fondi per mettere in sicurezza strade e verde pubblico. Eppure, non si vedono all'orizzonte tagli sulla spesa corrente comunale. Eppure tutti i dipendenti pubblici e i dirigenti pubblici continuano a ricevere stipendi e bonus con aumenti sempre crescenti. Sarà proprio vero che mancano i soldi? O il Comune di Cesenatico se ne frega di qualsiasi cosa, fatta eccezione per gli emolumenti e gli stipendi dei dipendenti pubblici e dei dirigenti pubblici? E perché allora, se mancano i soldi, il Comune di Cesenatico ha buttato via migliaia di euro per fare una area sosta camper Cesenatico proprio in prossmità della spiaggia libera di Cesenatico Ponente? Evidentemente, accogliere i camperisti e i turisti che non portano soldi alla collettività è più importante della salute e della incolumità dei cesenaticensi e del nostro amato verde pubblico!


area sosta camper cesenatico
area sosta camper cesenatico

Lo sciopero di tutte le attività economiche della città sarebbe proprio quello che serve al Comune di Cesenatico per capire che è tempo di farla finita con tutti gli sprechi e le spese pazze fatte sulle spalle degli onesti contribuenti di Cesenatico. Quanto ci piacerebbe vedere tutti gli imprenditori di Cesenatico che, anziché lavorare e spaccarsi la schiena per pagare le alte tasse comunali, si godessero un bel weekend a guardare film pornografici lesbiche su internet..